News 04 | 12 | 2019

I dati del primo semestre 2019 raccolti da Federvini raccontano un’Italia del vino in grande ascesa, con un valore complessivo di mercato che sale a 3 miliardi di euro e nuovi e interessanti scenari per l’export. Vediamoli in dettaglio.


L’ultimo rapporto Qualivita stilato da Federvini racconta i dati relativi al vino italiano nel primo semestre 2019. Un mercato da record secondo la nota associazione, cresciuto per valore del +3,1% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente superando la quota record di 3 miliardi di euro.

Nei primi sei mesi del 2018 la crescita di +4,1% aveva permesso di raggiungere il traguardo di 2,9 miliardi di euro. Comparando i dati del 2017, fermo a 2,8 miliardi, con quelli 2018 e 2019 lo studio evidenzia come il valore di mercato del vino italiano cresca di 100.000 euro l’anno.

Un dato molto positivo, che però non deve trarre in inganno. L’export di vino italiano è un universo mutevole, che cambia in funzione dei trend e delle condizioni di mercato, delle mode del momento, dei prodotti e delle annate. Vediamo allora in dettaglio i numeri del vino italiano nel primo semestre 2019.

Export vino italiano: i principali Paesi Target europei secondo Federvini

Le elaborazioni dell’Osservatorio Qualivita Wine, basati su dati ISTAT, confermano prestazioni positive nei due mercati di riferimento per l’esportazione di vino italiano: USA (+1,9%, per un valore di oltre 736 milioni di euro) e Germania (+3,7% per 514 milioni di euro).

In calo Regno Unito (-1,9%, 342 milioni di euro) e Svizzera (- 0,8%, 186 milioni di euro).

Regge bene la vendita di vini in Francia (+9,3%, per un valore che sfiora i 100 milioni di euro), risultato che può considerarsi un buon successo dal momento che proprio la Francia rappresenta uno tra i maggiori concorrenti del Bel Paese in termini di esportazione di vino sui mercati internazionali.

Chiudono le fila Paesi Bassi (+14,2%) e Giappone (+15,0%), quest’ultimo con buon recupero dello stallo mostrato nel 2018, fermo a 91 milioni di euro.

Dati Federvini vino italiano: mercati in crescita e in perdita fuori dall’UE

Ruolo di rilievo continua ad essere ricoperto dalla Cina. Nonostante una ridotta copertura dell’export rispetto ad altri Paesi (2,1%), il gigante asiatico registra un buon trend (+4,9). A farla da padrone è però il mercato russo, con un interessantissimo sviluppo del +14,7% da far girare la testa.

Un mercato forse favorito dallo recente stop al vino georgiano sancito dal Cremlino, che ha in qualche determinato uno scatto da parte di altri Paesi, soprattutto europei. Tra le novità più interessanti spuntano la Polonia (+20,7%) e la Corea del Sud (+14,6%), che confermano i dati in crescita già mostrati nel 2018.

Valori positivi anche per Repubblica Ceca (+20,2%), Spagna (+17,1%) e Ucraina (+17,4%).

In totale è quindi possibile calcolare che il 60% dell’export vinicolo italiano in valore è destinato in Europa (+3,3%), il 31% in America (+1,4%), il 7,7% in Asia (+8,0%).

Mercato del vino italiano 2019: volumi di vendita e dati di settore

Il volume di crescita complessivo, sempre nei primi sei mesi del 2019, si attesta al +8,8% del totale export vinicolo made in Italy.

Una crescita che interessa in particolar modo l’Europa e Asia. L’America, invece registra una leggera flessione dei volumi anche se, come abbiamo visto, non in termini di valore. Un dettaglio forse riconducibile alla sempre crescente competitività del mercato e alle instabilità dettate dalle posizioni sovraniste assunte dal Presidente Donald Trump sulla questione del rincaro dei dazi.

Tra le regioni italiane in crescita per export di vino all’estero troviamo il Veneto (+3,6%), in fortissima ripresa grazie alla produzione di sparkling wine, il Piemonte (+4,9%), la Toscana (+4,3%) e il Trentino-Alto Adige (+2,4%). Tutti insieme sfiorano i 2,3 miliardi di euro di esportazioni nei soli sei primi mesi dell’anno. Praticamente il 76,1% del totale italiano.

Oltre i 100 milioni di export in Emilia-Romagna e Lombardia, anche se contraddistinte da un leggero calo (-0,7%) rispetto al primo semestre 2018.

Resta sempre aggiornato: segui OCMvino.it

OCMvino.it è il network per operatori del settore vinicolo che ti offre aggiornamenti costanti sul mondo e il mercato vitivinicolo italiano e internazionali, e affiancamento nell’acquisizione dei fondi OCM Vino, con una rete di cantine, specialisti del marketing e consulenti del mercato enoico in tutta Italia.

Non perdere gli aggiornamenti: iscriviti alla newsletter OCMvino.it e seguici sui nostri canali social.

Non perderti gli aggiornamenti sull'ocm vino

Pin It on Pinterest

Share This