News , OCM Vino Paesi Terzi 14 | 06 | 2019

Dopo l’uscita del bando nazionale OCM Vino Paesi Terzi 2019/2020, sostenuto dal “Programma nazionale di sostegno al settore vitivinicolo 2019/2020”, si entra nel vivo con l’apertura dei singoli bandi regionali.

Quest’anno a partire per prima è la Regione Abruzzo, con alcune piccole novità rispetto al passato,. Tra queste, la possibilità di beneficiare di finanziamenti del 50% a fondo perduto per l’apertura di nuovi mercati da parte di singole cantine vinicole. È inoltre possibile proporre progetti multi-regionali, in collaborazione cioè con cantine vinicole di altre regioni.

Le cantine abruzzesi possono quindi iniziare a preparare la domanda per accedere a questi contributi, allegando alla stessa il progetto di investimento per le attività di commercializzazione e marketing in un nuovo Paese extra-UE.

Come fare domanda per i fondi OCM Vino Abruzzo 2019 – 2020

La scadenza per partecipare al bando è fissata alle ore 12:00 del 15 Luglio 2019 per i progetti multiregionali. Quella per i progetti regionali alle ore 12:00 del 30 Luglio.

È necessario inoltrare la domanda in busta chiusa presso l’ufficio del Dipartimento Politiche di Sviluppo Rurale e della Pesca di Pescara all’attenzione dell’“Ufficio Politiche di Sviluppo delle Filiere in Ambito OCM”.

Contributi a fondo perduto OCM Vino Abruzzo: la dotazione finanziaria

Per la promozione sui Mercati dei Paesi Terzi, il fondo OCM Vino riserva quest’anno alla regione Abruzzo uno stanziamento complessivo di euro 2.986.046,32. Alle singole cantine è data la possibilità di richiede un finanziamento non inferiore a euro 50.000 per Paese Terzo, e di euro 100.000 in caso di investimenti in più Paesi.

I Paesi extra UE previsti dal finanziamento:

  • Stati Uniti, Canada, Sud America (Brasile, Argentina, etc);
  • Russia;
  • Cina;
  • Giappone;
  • Emirati Arabi;
  • Australia – Nuova Zelanda;
  • Svizzera.

La novità dell’edizione 2019-2020 risiede nella possibilità per le cantine vinicole abruzzesi di partecipare al bando presentando progetti in collaborazione con aziende non regionali. Il finanziamento massimo di euro 300.000 è indirizzato all’acquisizione di obiettivi comuni come:

  • organizzazione di fiere ed eventi promozionali nel Paese d’investimento;
  • produzione di materiale pubblicitario o campagne per la promozione di prodotti;
  • sviluppo di strategie condivise finalizzate all’apertura di nuovi mercati.

Per la presentazione della domanda, le aziende devono ovviamente avere sede nel territorio della Regione Abruzzo e possedere un’adeguata disponibilità di vino (imbottigliato o confezionato) pari a 1.000 hl (100.000 litri) registrati al 31 Luglio 2018.

Per i progetti collettivi multi regionali, la quota di produzione sale a 50 hl (5.000 litri), sempre entro la medesima data.

OCM Vino Abruzzo Paesi Terzi: come fare domanda

La compilazione del bando OCM Vino è un’operazione delicata. È fondamentale conoscere il linguaggio di progettazione e saper sviluppare un progetto coerente con le richieste del bando, pena l’esclusione.

Una stima approssimativa dei costi, troppo alta o troppo bassa, può determinare pesanti ripercussioni sulle future possibilità di partecipazione ai finanziamenti e obbligo di copertura integrale delle spese senza il beneficio del fondo perduto.

Per questo è sempre consigliato rivolgersi solo a professionisti accreditati, specializzati nella stesura dei progetti OCM Vino.

OCMvino.it risponde alle tue esigenze, con un team di esperti pronti ad affiancare la tua azienda nell’acquisizione di fondi OCM e una rete commerciale di cantine vinicole per la creazione di sinergie. Se hai bisogno di informazioni per partecipare al nuovo bando OCM Abruzzo scrivici ora senza impegno.

Scarica il bando OCM Vino Abruzzo Paesi Terzi 2019 – 2020
Clicca sul link

Non perderti gli aggiornamenti sull'ocm vino

Pin It on Pinterest

Share This